DAL 2016 AUMENTA ETA’ PENSIONABILE E CONTRIBUZIONE NECESSARIA PER SPERANZA VITA | Francesco Colaci’s BLOG


DAL 2016 AUMENTA ETA’ PENSIONABILE E CONTRIBUZIONE NECESSARIA PER SPERANZA VITA

Dal 1° gennaio 2016 in pensione con quattro mesi più tardi ,essendo stato firmato il 16 dicembre 2014 il decreto interministeriale Lavoro-Economia relativo al secondo adeguamento dei requisiti pensionistici, mentre il primo e’ intervenuto il 1° gennaio 2013.

All’adeguamento saranno interessate la pensione di vecchiaia, la pensione anticipata, pensione anticipata contributiva, l’assegno sociale, le pensioni in regime di armonizzazione, le pensioni dei lavoratori usurati di cui al Dlgs 67/2011, la totalizzazione, eccetera.

Gli adeguamenti interesseranno anche coloro che, a vario titolo, mantengono in vigore la vecchia disciplina di pensionamento (si pensi, ad esempio, ai lavoratori salvaguardati).

viaDAL 2016 AUMENTA ETA’ PENSIONABILE E CONTRIBUZIONE NECESSARIA PER SPERANZA VITA | Francesco Colaci’s BLOG.

LEGGE STABILITA’ 2015:NESSUNA PENALITA’ PENSIONE ANTICIPATA PRIMA 62 ANNI | Francesco Colaci’s BLOG


LEGGE STABILITA’ 2015:NESSUNA PENALITA’ PENSIONE ANTICIPATA PRIMA 62 ANNI

viaLEGGE STABILITA’ 2015:NESSUNA PENALITA’ PENSIONE ANTICIPATA PRIMA 62 ANNI | Francesco Colaci’s BLOG.

Lavoratori vittime amianto – LEGGE DI STABILITA’ 2015


9) Lavoratori vittime amianto

E’ previsto che  :”Entro il 31 gennaio 2015 gli assicurati all’assicurazione generale obbligatoria, gestita dall’INPS, e all’assicurazione obbligatoria contro le malattie professionali, gestita dall’INAIL, dipendenti da aziende che hanno collocato tutti i dipendenti in mobilità per cessazione dell’attività lavorativa, i quali abbiano ottenuto in via giudiziale definitiva l’accertamento dell’avvenuta esposizione al-l’amianto per un periodo superiore a dieci anni e in quantità superiori ai limiti di legge e che, avendo presentato domanda successivamente al 2 ottobre 2003, abbiano conseguentemente ottenuto il riconoscimento dei benefìci previdenziali di cui all’articolo 47 del decreto-legge 30 settembre 2003, n. 269, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2003, n. 326, possono presentare domanda all’INPS per il ricono-scimento della maggiorazione secondo il regime vigente al tempo in cui l’esposizione si è realizzata ai sensi dell’articolo 13, comma 8, della legge 27 marzo 1992, n. 257, e successive modificazioni. Le prestazioni conseguenti non possono avere decorrenza anteriore al 1º gennaio 2015

LEGGE STABILITA’ 2015:MODIFICAZIONI REGOLAMENTAZIONE ISTITUTI DI PATRONATO | Francesco Colaci’s BLOG


LEGGE STABILITA’ 2015:MODIFICAZIONI REGOLAMENTAZIONE ISTITUTI DI PATRONATO

La fonte normativa principale di disciplina dell’attività degli Istituti di patronato è la Legge 152 del 3 marzo che fissa le regole per la realizzazione del servizio ed apre nuovi ambiti d’intervento dei medesimi

Si segnala inoltre il Decreto del Ministero del lavoro e delle politiche sociali del 10 ottobre 2008, n. 193,contenente il “Regolamento per il finanziamento degli istituti di patronato”, ,che fornisce precise indicazioni sullo svolgimento dell’attività dei patronati ulteriormente puntualizzate con diverse, successive circolari.

Poiche’ la legge di Stabilità 2013 n°228/2012, all’articolo 1, commi , dall’8 al 15,ha in parte riformato la Legge 152/2001 , il Ministero del

viaLEGGE STABILITA’ 2015:MODIFICAZIONI REGOLAMENTAZIONE ISTITUTI DI PATRONATO | Francesco Colaci’s BLOG.