Lavoratori PRECOCI e mansioni usuranti-Accordo Governo Sindacati


L’accordo raggiunto sulla Riforma Pensioni 2017 fissa obiettivi precisi per quanto riguarda pensione anticipata dei precoci e di chi svolge lavori usuranti, con attuazione nella prossima Legge di Stabilità (Legge di Bilancio). Vediamo dunque come cambieranno le regole di pensionamento per queste categorie.

Lavori precoci

Platea: i benefici riguardano solo chi aveva almeno 12 mesi di contributi legati al lavoro effettivo, anche non continuativo, prima del compimento del 19esimo anno di età.

Vantaggi: eliminazione definitiva delle penalizzazioni al trattamento pensionistico previste per chi si ritira prima dei 62 anni dalla Riforma Fornero (decurtazione dell’1% per ogni anno di anticipo rispetto ai 62 anni, del 2% per ogni anno prima dei 60 anni), sospese dalla Legge di Stabilità 2015 fino al 2017;  requisito contributivo ridotto a 41 anni (dai 42 attuali) se il lavoratore ammesso alla platea sopra indicata è anche disoccupato senza ammortizzatori sociali, persona con disabilità o lavoratore occupato in attività gravose.

Tali attività gravose sono ancora da definirsi, utilizzando come criteri di massima la normativa sulle attività usuranti (in particolare il decreto legislativo 67/2011), l’analisi delle mansioni per le quali, sulla base della normativa italiana e delle analisi scientifiche internazionali, si sono rivelati più alti i rischi di “stress lavoro correlato” (istituto previsto a livello europeo e recepito in Italia nel 2008) e infine la verifica degli indici infortunistici e di malattie professionali in funzione del crescere dell’età anagrafica.

La norma relativa ai lavori precoci è fra quelle della fase 1 individuata dall’accordo Governo – Sindacati, che comprende le misure destinate ad essere inserite in Legge di Stabilità 2017, per cui tali attività dovranno essere definite in tempi brevi (manovra presentata a metà ottobre e approvata entro fine anno)

Lavori usuranti

Previste migliori condizioni di accesso alla pensione anticipata per lavoratori occupati in mansioni usuranti, così come definite dal dlgs 67/2011:

  • attività previste dall’articolo 2 del DM Lavoro 19 maggio 1999 come ad esempio lavori in galleria, cava o miniera, palombari, lavori ad alte temperature, asportazione dell’amianto;
  • lavori notturni;
  • lavori a turni;
  • conducenti veicoli con almeno 9 posti adibiti a trasporto pubblico collettivo.

Questi lavoratori accedono alla pensione con un anticipo da 12 a 18 mesi rispetto all’attuale normativa agevolata: di fatto vengono eliminate le finestre mobili previste dall’articolo 24, comma 17bis, del 201/2011. L’attuale normativa prevede che a questi lavoratori venga applicato, se più favorevole, il sistema delle quote (età + 35 anni di contributi). Altri benefici previsti: eliminazione dell’aspettativa di vita (il requisito non verrà alzato nel 2019, quando scatterà il prossimo adeguamento), semplificazioni relative alla documentazione necessaria per la certificazione del diritto di accesso al beneficio.

Per accedere al beneficio, bisogna aver svolto l’attività usurante:

  • per almeno sette anni negli ultimi dieci anni di lavoro;
  • per almeno la metà degli anni della vita lavorativa.
Informazioni su plhttps://pietrolettig.wordpress.comConsulenza e tutela gratuita in materia di previdenza, pensioni e sicurezza sociale in collaborazione con la CGIL di Trieste. Calcoli e previsioni sulla decorrenza e l'importo delle prestazioni previdenziali, tramite i materiali e gli strumenti informatici ufficialmente rilasciati dall'INPS, ex INPDAP, CGIIL, SPI e PATRONATO INCA. Approfondimenti ed esercitazioni sui linguaggi di sviluppo software. Esperienza ormai quarantennale acquisita come operatore del Patronato INCA-CGIL. Tel. ufficio: 040 3788 236 con segreteria per appuntamenti, lasciando nome e numero di telefono per essere richiamati appena possibile. Fax: 040 772474. Posta elettronica: pierlebed@gmail.com Orari: dal martedì al venerdì dalle 16 alle 19. La consulenza è totalmente gratuita ad iscritti e non iscritti al sindacato. Si gradisce comunque l'eventuale affiliazione volontaria alla CGIL. La tutela può essere fornita anche in modo interattivo per coloro che utilizzano strumenti informatici ( computer, tablet, smatphone. ecc.).

OK!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.