Pensioni: scadenza modelli RED


Pensioni: scadenza modelli RED

Noemi Ricci

Pensioni e campagna RED 2015, l’INPS invita i pensionati a regolarizzare la propria posizione: tempo fino al 31 marzo per comunicare eventuali prestazioni collegate al reddito.
Noemi Ricci – 16 gennaio 2017

In questi giorni l’INPS sta inviando, come comunicato con il messaggio n. 17/2017, ai pensionati che risultino titolari di prestazioni collegate al reddito percepite da sé stessi e dai propri familiari (indicati nella tabella “soggetti con redditi rilevanti assenti”) nell’anno 2014 – campagna RED 2015 – e non comunicate un invito a regolarizzare la posizione entro il 31 marzo 2017.

Si tratta della comunicazione che va fornita obbligatoriamente con il modello RED (dichiarazioni reddituali pensionati), che deve essere presentato ogni anno per la richiesta delle pensioni INPS da parte di quei pensionati che percepiscono prestazioni previdenziali e assistenziali integrative collegate al reddito, per l’acquisizione dei redditi incidenti sulle prestazioni in godimento, permettendo così all’Istituto di accertare il diritto e l’esatto importo della pensione.

Passata la scadenza del 31 marzo 2017, per i pensionati che non abbiano regolarizzato la propria posizione, scatterà la revoca delle prestazioni.

La legge (art. 13, comma 6, lett. c, del decreto legge n. 78/2010, convertito con modifiche dalla L. 122/2010) prevede infatti l’obbligo per i titolari di prestazioni collegate al reddito erogate dall’INPS di comunicare all’Istituto la situazione reddituale che incide sul diritto o sulla misura della prestazione stessa, pena la revoca della prestazione.

Fonte: INPS – Messaggio n. 17/2017.

Informazioni su plhttps://pietrolettig.wordpress.comConsulenza e tutela gratuita in materia di previdenza, pensioni e sicurezza sociale in collaborazione con la CGIL di Trieste. Calcoli e previsioni sulla decorrenza e l'importo delle prestazioni previdenziali, tramite i materiali e gli strumenti informatici ufficialmente rilasciati dall'INPS, ex INPDAP, CGIIL, SPI e PATRONATO INCA. Approfondimenti ed esercitazioni sui linguaggi di sviluppo software. Esperienza ormai quarantennale acquisita come operatore del Patronato INCA-CGIL. Tel. ufficio: 040 3788 236 con segreteria per appuntamenti, lasciando nome e numero di telefono per essere richiamati appena possibile. Fax: 040 772474. Posta elettronica: pierlebed@gmail.com Orari: dal martedì al venerdì dalle 16 alle 19. La consulenza è totalmente gratuita ad iscritti e non iscritti al sindacato. Si gradisce comunque l'eventuale affiliazione volontaria alla CGIL. La tutela può essere fornita anche in modo interattivo per coloro che utilizzano strumenti informatici ( computer, tablet, smatphone. ecc.).

OK!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.