ESTINZIONE ANTICIPATA APE VOLONTARIA


Barbara Weisz

L’aumento delle aspettative di vita che scatterà nel 2019 non ha effetto retroattivo, nel senso che lei potrà chiedere l’Ape volontaria nel 2018, quando le mancheranno tre anni e sette mesi alla pensione di vecchiaia, senza applicare i cinque mesi in più che saranno previsto dal 2019. Solo chi chiederà il beneficio previdenziale nel 2019 (la proroga è contenuta nella Legge di Stabilità 2018), dovrà prendere come riferimento i 67 anni di età pensionabile per calcolare i tre anni e sette mesi. Se, come nel suo caso, l’Ape viene invece chiesta nel 2018, l’età pensionabile di riferimento resta pari a 66 anni e sette mesi.

Requisiti pensione dal 2019

Per quanto riguarda il secondo quesito, la risposta è affermativa. Quando maturerà il requisito per la pensione anticipata, 42 anni e 10 mesi oppure (dal 2019) 43 anni e tre mesi, potrà chiedere l’estinzione anticipata del prestito. Questo istituto è regolato dall’articolo 12 del decreto attuativo (Dpcm 150/2017). L’estinzione anticipata può essere totale o parziale.

Pensione anticipata dal 2019: i contributi necessari

Va comunicata all’istituto finanziatore attraverso l’INPS e si perfeziona nel momento in cui viene effettuato il pagamento della somma residua. A quel punto, la banca ridetermina la rata e rimborsa le trattenute incassate sui ratei di pensione in eccesso, mentre l’impresa assicuratrice rimborsa la parte di premio non goduta, e il fondo di garanzia rimborsa la quota non goduta della commissione per l’accesso al fondo.

Informazioni su plhttps://pietrolettig.wordpress.comConsulenza e tutela gratuita in materia di previdenza, pensioni e sicurezza sociale in collaborazione con la CGIL di Trieste. Calcoli e previsioni sulla decorrenza e l'importo delle prestazioni previdenziali, tramite i materiali e gli strumenti informatici ufficialmente rilasciati dall'INPS, ex INPDAP, CGIIL, SPI e PATRONATO INCA. Approfondimenti ed esercitazioni sui linguaggi di sviluppo software. Esperienza ormai quarantennale acquisita come operatore del Patronato INCA-CGIL. Tel. ufficio: 040 3788 236 con segreteria per appuntamenti, lasciando nome e numero di telefono per essere richiamati appena possibile. Fax: 040 772474. Posta elettronica: pierlebed@gmail.com Orari: dal martedì al venerdì dalle 16 alle 19. La consulenza è totalmente gratuita ad iscritti e non iscritti al sindacato. Si gradisce comunque l'eventuale affiliazione volontaria alla CGIL. La tutela può essere fornita anche in modo interattivo per coloro che utilizzano strumenti informatici ( computer, tablet, smatphone. ecc.).

OK!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.