APe Volontaria, i tassi del prestito


APe Volontaria, i tassi del prestito
Partenza APe Volontaria entro febbraio: l’ABI comunica i tassi di interesse per il prestito pensionistico nel primo bimestre di applicazione.

Barbara Weisz – 7 febbraio 2018
Entro fine febbraio dovrebbe partire l’APe Volontaria: il condizionale è d’obbligo visti i ritardi accumulati (doveva debuttare a maggio 2017), ma uno degli ultimi scogli è stato superato: l’ABI ha comunicato ai ministeri i tassi del prestito.

Tassi di interesse
Per i primi due mesi:

2,838% in fase di erogazione,
2,938% sul periodo di ammortamento.
Costo del prestito
Per calcolare il costo del prestito bisogna considerare però anche altre variabili:

sconto fiscale (detrazione del 50%),
costo polizza contro rischio premorienza,
commissione Fondo di Garanzia (1,6%),
durata del prestito.
=> APe volontaria in dirittura d’arrivo

Anticipo pensionistico
Ricordiamo che l’APe di mercato è un anticipo pensionistico che si può chiedere in possesso di determinati requisiti (63 anni di età, 20 anni di contributi, al massimo 3 anni e sette mesi dalla pensione, un assegno già maturato pari ad almeno 1,4 volte il minimo). Il trattamento è erogato dall’INPS ma finanziato dal sistema bancario. Il lavoratore lo restituirà quando matura la pensione vera e propria.

Applicazione
La misura era stata introdotta in via sperimentale fino al 2018 ma poi prorogata al 2019 dalla Legge di Stabilità. In ottobre è stato emanato il decreto attuativo, in gennaio sono stati firmati gli accordi quadro fra ABI (banche italiane), ANIA (assicurazioni) e Ministero. Il via libera sarà determinato dalla circolare INPS, che comunque sembra sia pronta.

 

Domande
Ricordiamo che solo in sede di prima applicazione sarà possibile chiedere l’eventuale retroattività dal primo maggio 2017: in base al decreto attuativo, questa opzione potrà essere esercitata fino al 18 aprile. Le regole per la presentazione delle domande sono fissate dal decreto dell’ottobre scorso: come per l’APe sociale e la pensione anticipata precoci, bisogna prima chiedere all’INPS il riconoscimento del diritto e, successivamente alla certificazione, presentare istanza vera e propria.

Informazioni su plhttps://pietrolettig.wordpress.comConsulenza e tutela gratuita in materia di previdenza, pensioni e sicurezza sociale in collaborazione con la CGIL di Trieste. Calcoli e previsioni sulla decorrenza e l'importo delle prestazioni previdenziali, tramite i materiali e gli strumenti informatici ufficialmente rilasciati dall'INPS, ex INPDAP, CGIIL, SPI e PATRONATO INCA. Approfondimenti ed esercitazioni sui linguaggi di sviluppo software. Esperienza ormai quarantennale acquisita come operatore del Patronato INCA-CGIL. Tel. ufficio: 040 3788 236 con segreteria per appuntamenti, lasciando nome e numero di telefono per essere richiamati appena possibile. Fax: 040 772474. Posta elettronica: pierlebed@gmail.com Orari: dal martedì al venerdì dalle 16 alle 19. La consulenza è totalmente gratuita ad iscritti e non iscritti al sindacato. Si gradisce comunque l'eventuale affiliazione volontaria alla CGIL. La tutela può essere fornita anche in modo interattivo per coloro che utilizzano strumenti informatici ( computer, tablet, smatphone. ecc.).

OK!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.