Pensioni 2021,ecco cosa cambia con la Legge di Bilancio.


Rimandata al 2022 la riforma vera e propria, in tema di pensioni nella Legge di Bilancio 2021 trovano posto soltanto due rinnovi già noti (Ape Social e Opzione Donna, entrambi estesi per un anno) e la nona salvaguardia esodati.
Nona salvaguardia Esodati
La nuova salvaguardia tutela 2.400 esodati, accompagnandoli fino alla pensione. Lo stanziamento previsto è di circa 35 milioni di euro per il 2021 e poco meno per il 2022, con ulteriori 27 milioni circa per il 2023 e 20 mln fino al 2026. Le domande dovranno essere inoltrate entro 60 giorni dall’entrata in vigore della Manovra, quindi entro il primo marzo 2021.

Opzione Donna
Si estendono per un anno i requisiti per l’accesso alla pensione anticipata con Opzione Donna (che prevede l’assegno calcolato interamente con il sistema contributivo). La proroga 2021 prevede che vi abbiano accesso le lavoratrici che hanno maturato i requisiti – 35 anni di contributi e 58 anni di età se dipendenti oppure 59 anni se autonome – entro il 31 dicembre 2020. Una volta raggiunto il requisito, il diritto si cristallizza, quindi è esercitabile in qualsiasi momento, anche successivamente. In attesa delle istruzioni INPS, per la domanda (che si presenta con le stesse regole previste negli anni scorsi), il documento di riferimento per i requisiti attualmente in corso è il messaggio 243/2020.

APe Social
La Legge di Bilancio proroga di un anno anche l’APe Sociale, così che chi maturerà i requisiti entro il 31 dicembre 2021 potrà accedere alla trattamento a carico dello Stato fino alla maturazione della pensione vera e propria (senza penalizzazioni sul sistema di calcolo dell’assegno). Per fare domanda sarà prima necessario richiedere all’INPS la certificazione del diritto al beneficio. Per i documenti si dovrà attendere la pubblicazione della circolare operativa in attuazione della proroga, che riapre a finestra per la presentazione delle domande (prima e seconda finestra, in base al requisito la prima, in base alle risorse la seconda, sempre che si ripeta il meccanismo finora adottato).

Informazioni su plhttps://pietrolettig.wordpress.comConsulenza e tutela gratuita in materia di previdenza, pensioni e sicurezza sociale in collaborazione con la CGIL di Trieste. Calcoli e previsioni sulla decorrenza e l'importo delle prestazioni previdenziali, tramite i materiali e gli strumenti informatici ufficialmente rilasciati dall'INPS, ex INPDAP, CGIIL, SPI e PATRONATO INCA. Approfondimenti ed esercitazioni sui linguaggi di sviluppo software. Esperienza ormai quarantennale acquisita come operatore del Patronato INCA-CGIL. Tel. ufficio: 040 3788 236 con segreteria per appuntamenti, lasciando nome e numero di telefono per essere richiamati appena possibile. Fax: 040 772474. Posta elettronica: pierlebed@gmail.com Orari: dal martedì al venerdì dalle 16 alle 19. La consulenza è totalmente gratuita ad iscritti e non iscritti al sindacato. Si gradisce comunque l'eventuale affiliazione volontaria alla CGIL. La tutela può essere fornita anche in modo interattivo per coloro che utilizzano strumenti informatici ( computer, tablet, smatphone. ecc.).

OK!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.